Le spiagge di Roma e Fiumicino per naturisti e nudisti

Pochi sanno che Roma è una città di mare. E ancora meno che presenta una spiaggia destinata a naturisti e nudisti come il vicino Comune di Fiumicino.

Quello di Roma è stato il primo comune a destinare un tratto di spiaggia alla pratica del naturismo ovvero al piacere di esporsi al sole con nulla indosso. Lo si deve alla sensibilità dell’amministrazione guidata dall’allora sindaco Francesco Rutelli, sollecitata dalle diverse associazioni per il naturismo (Uni Lazio, Federazione Naturista Internazionale, FENAIT Federazione Naturista Italiana) se il 22 luglio 1999 il Consiglio Comunale di Roma con la delibera 104 approvata all’unanimità delle forze politiche veniva individuata in un fronte mare di 200 metri (Oasi naturista, km 9,300 della via Litoranea Ostia-Anzio) l’area destinata alla pratica del nudismo.

Quella dell’Oasi Naturista è una delle spiagge più belle del litorale laziale (l’ingresso è libero come spiega questo articolo). Si trova nel complesso di Capocotta, spiaggia dunale di macchia mediterranea distesa tra il km 8,000 ed il 10,00 della Litoranea Ostia-Anzio. L’Oasi Naturista è a ingresso gratuito e non è obbligatorio prendere il sole nudo mentre altri divieti, nel nome della privacy, sono fermamente osservati e fatti rispettare. In particolare i frequentatori sono invitati “a mantenere comportamenti civili e corretti, rispettando la privacy altrui, evitando qualsiasi forma di esibizionismo”. Per questi motivi “è severamente vietato usare ogni tipo di apparecchio video/fotografico”.

L’Oasi Naturista di Ostia Capocotta dispone di tutti i comfort necessari per una giornata di relax in spiaggia: la presenza di due marinai di salvataggio, la possibilità di noleggiare ombrelloni e lettini, le docce, i servizi igienici, il bar ed il ristorante direttamente sul mare (aperto anche la sera durante il periodo estivo). E’ di recente istituzione anche l’area relax che offre la possibilità di essere serviti del pranzo, della cena o della caffetteria direttamente sulla spiaggia. Servizi, questi, che ne fanno uno dei luoghi che merita di essere visitato a chi raggiunge Roma in estate e che è tra i preferiti da parte di noti personaggi del mondo dello spettacolo amanti dell’abbronzatura integrale. L’ambiente circostante, costituito da uno degli ultimi lembi di duna costiera a macchia mediterranea tutelato dalla Comunità Europea, è tra i più incontaminati del Lazio.

Per raggiungere da Roma l’Oasi Naturista di Capocotta Ostia è sufficiente arrivare alla stazione Porta San Paolo della ferrovia Roma-Lido (metro B, Piramide) e scendere al capolinea di Cristoforo Colombo. Qui si sale sul bus della linea 07 che raggiunge Torvaianica/Campo Ascolano percorrendo la Litoranea e transitando nei pressi della spiaggia libera comunale conosciuta come i “Cancelli” e di fronte alle spiagge di Capocotta. Durante l’estate l’arco orario di servizio è dalle 7 alle 22. Sino al 4 giugno la linea sarà attiva il sabato e nei festivi. Dal 9 giugno sarà invece in strada tutti i giorni e, anticipato rispetto alle precedenti stagioni, sarà attivo il servizio potenziato, il sabato e nei giorni festivi, con partenze ogni 5 minuti. Un bus diretto da Roma Eur (stazione metro B Eur Fermi) è quello della linea 070 che effettua 27 fermate fino alla stazione Cristoforo Colombo dove scambiare con lo 07. Partenze in estate ogni 25 minuti.



Booking.com

Anche il confinante Comune di Fiumicino ha una spiaggia libera destinata alla pratica del naturismo. Lo ribadisce l’ordinanza balneare sindacale 19/2018 all’articolo 7. “E’ garantita la libera pratica del naturismo nel seguente tratto di spiaggia libera in gestione al Comune: Zona G – tratto di litorale compreso tra Fiumicino e Focene per un’estensione di circa 600 m. alle spalle della pineta di Via Coccia di Morto, compreso tra Via del Pesce Luna e 200 metri a sud della spiaggia antistante il radar aeroportuale”.

Anche la spiaggia per il naturismo di Fiumicino è ad ingresso libero ma, purtroppo, manca del servizio di assistenza dei bagnanti a mare e non è proprio tenuta al meglio sotto il profilo della manutenzione e della pulizia. E’ anche piuttosto difficile raggiungerla da Roma.



Booking.com

Il modo più rapido per raggiungerla con i mezzi pubblici suggerisce di impiegare il treno FL1 da una delle stazioni ferroviarie romane (per esempio Ostiense), arrivare al capolinea di Fiumicino Aeroporto. Da qui salire sul bus Cotral diretto a Cornelia e scendere alla settima fermata, quella di viale Coccia di Morto.

One Response

  1. K

Add Comment

*

code