Roma sulle webcam. Rome to webcams. Rome dans les webcams

In tempi di confinamento da coronavirus o dalla conseguente malattia, la covid-19, si è costretti a rinunciare alle passeggiate dentro Roma. I turisti non possono raggiungere la città ma c’è un modo perché la città raggiunga loro: le webcam che mostrano angoli della Capitale.

Sono innumerevoli le webcam sparse sulla sommità di palazzi privati, alberghi e abitazioni dalle quali assistere allo spettacolo di incomparabile bellezza offerto da piazze, monumenti, fontane. Lo skyline inconfondibile della città più affascinante del mondo consente di riconoscere cupole, tetti, obelischi, scalinate. Insomma, quanto di più attraente Roma possa offrire.

CLICCANDO QUI PUOI VEDERE IN VOLO COME ERA IL CENTRO DI ROMA NEL 1800

In questa carrellata come non cominciare da piazza San Pietro con la sua maestosa basilica e l’imponente colonnato. Attraverso questa webcam si può avere un colpo d’occhio complessivo sul vastissimo piazzale ma anche poter seguire l’Angelus (ogni domenica alle ore 12,00) impartito dal Santo Padre dalla finestra del suo appartamento, visibile in alto a destra dell’inquadratura.

Per i credenti, poi, è possibile venerare digitalmente il santo Giovanni Paolo II, papa Carol Wojtyla attraverso questo collegamento con la cam puntata davanti alla sua tomba.

Immancabile, ovviamente, lo sguardo elettronico in tempo reale sul principale monumento italiano (leggi qui): il Colosseo. Questa webcam è montata sulla facciata dell’hotel Palazzo Manfredi e offre un suggestivo colpo d’occhio dell’imponente sagoma dell’anfiteatro Flavio con in primo piano i resti del Ludus Magnus ovvero le rovine dell’antica arena dei gladiatori. Meno panoramica ma ugualmente suggestiva l’inquadratura del Colosseo che si coglie da questa webcam collocata nello spazio sovrastante la fermata metropolitana, all’altezza dell’incrocio con via delle Terme di Tito.

Il Colosseo visto dall’elicottero

Piazza di Spagna, con la sua imponente scalinata sormontata da Trinità dei Monti, si possono ammirare in questa webcam. Diverso lo sguardo offerto dalla webcam dell’Hotel Hassler: in questa inquadratura, in primo piano l’obelisco Sallustiano (originario dell’Egitto portato a Roma da Aureliano) mentre in fondo alla scalinata si riconosce la fontana della Barcaccia. Dietro l’obelisco, all’orizzonte, la sommità del Gianicolo mentre la cupola più vicina e riconoscibile è quella di San Carlo al Corso. Da questa webcam, invece, si vede una terrazza intermedia della scalinata con, in basso a destra, in lontananza, la fontana della Barcaccia.

Anche piazza Navona, capolavoro del Barocco realizzata sul circo agonale romano, si può osservare da diverse angolazioni. Questa prima veduta mostra la zona settentrionale della piazza e mette in primo piano la Fontana del Nettuno (vasca di Giacomo Della Porta del 1575/76 e statue di Antonio Della Bitta con Gregorio Zappalà del 1878). Sulla destra la facciata in marmo bianco della chiesa di Sant’Agnese in Agone di Francesco Borromini. In questa veduta di piazza Navona, invece, si può ammirare al centro del piazzale la magnificenza della Fontana dei Quattro Fiumi (opera di Gian Lorenzo Bernini). Nello skyline, proprio al centro dell’inquadratura, si scorge la cupola di Sant’Andrea della Valle con relativa facciata, la chiesa dove è ambientata parte dell’opera lirica Tosca di Giacomo Puccini e dove è conservata la perfetta riproduzione della pietà in bronzo (leggi qui).

Piazza Navona vista da Palazzo Braschi

Suggestivo il colpo d’occhio sul Pantheon e su piazza della Rotonda che si può godere da questa webcam che è collocata orientativamente nel palazzo in cui, come ricorda la targa apposta sulla facciata, soggiornò Lodovico Ariosto tra il mese di marzo e quello di aprile del 1513.

E come non farsi affascinare dalla spettacolare veduta offerta da questa webcam puntata su Fontana di Trevi? Ammirarla dall’alto ricorda immediatamente la scena più cool del film “La dolce vita” di Federico Fellini con la splendida Anita Ekberg che passeggia sensualmente nell’acqua richiamando a sè Marcello Mastroianni.

Il cuore popolano della Roma di una volta e oggi epicentro della movida turistica è indubbiamente Campo de’ Fiori. Posta a metà strada tra Ponte Sisto (cerniera con Trastevere) e piazza Navona, Campo de’ Fiori si può ammirare da questa webcam nella quale spicca la statua a Giordano Bruno e l’imbocco di via dei Giubbonari.

Piazza Venezia vista dall’alto con la cangiante sagoma del Vittoriano in primo piano

Piazza Venezia, snodo viario tra la parte archeologica con quella politica e rinascimentale, è visitabile virtualmente attraverso due punti diversi di veduta. La prima webcam la mostra in tutta la sua interezza: a dominare la scena è la enorme sagoma marmorea del Vittoriano con il suo monumento al Milite Ignoto. Sulla destra un angolo di Palazzo Venezia. In questa inquadratura si coglie, invece, l’imbocco di via del Corso (qui puoi scoprire perché si chiama così) e, sullo sfondo, la parte più estrema di piazza Venezia. In alto a sinistra l’imbocco di via dei Fori Imperiali che porta al Colosseo.


Per chi, invece, volesse scoprire che tempo fa al mare di Roma, ovvero Ostia, si potrà collegare a questa webcam posizionata verso la spiaggia della Lega Navale in lungomare Caio Duilio. Nella zona più a levante questo occhio elettronico dello stabilimento Bagni Bettina di lungomare Amerigo Vespucci offre una diversa inquadratura del mare. Più a nord, lungo la spiaggia di Maccarese, questo servizio di webcam è messo a disposizione dal Rambla Natural Beach di viale Praia a Mare.

Add Comment

*

code