La Hanami di Roma: in primavera la festa giapponese dei ciliegi in fiore

A Roma c’è un angolo di tradizione giapponese dove ogni anno si ripete il rito della Hanami, ovvero il piacere meditativo ed ecologico di osservare la fioritura sulle piante di ciliegio. Si tratta dell’Eur e più dettagliatamente di una delle sponde del Laghetto.

E’ lì, nel tratto fiancheggiato da viale Oceania, che si trova la Passeggiata del Giappone dove 60 anni fa, il 20 luglio 1959, vennero donate e messe a dimora decine di Sakura o alberi di ciliegio da fiore, come segno di amicizia tra l’Italia e la nazione del Sol Levante.

Per alloggiare a Roma e raggiungere con comodità il Laghetto dell’Eur con la sua Passeggiata Giapponese attraverso la metropolitana ti suggeriamo QUESTA SOLUZIONE: è a ridosso della Stazione Termini e dotata di ogni comfort. Se siete una coppia e cercate un’ambientazione storica, QUESTO HOST fa al vostro caso. Sempre davanti alla fermata metro è possibile affittare QUESTA CAMERA di prestigio con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Da allora ogni anno si ripete l’Hanami (花見 – hiragana= はなみ let. “l’osservazione dei fiori“), ovvero il “rito” tradizionale giapponese legato al piacere di osservare la bellezza dei Sakura. Non è una vera festa con una data prestabilita, come erroneamente si è portati a pensare, quando piuttosto un periodo nel quale i visitatori sono invitati a passeggiare, a soffermarsi o a fare un pic-nic all’ombra delle decine di ciliegi in fioritura. La loro sfioritura è un momento altrettanto suggestivo in cui si può assistere spesso a una meravigliosa e poetica neve di petali, soprattutto quando c’è vento. All’Eur la visione è resa ancora più suggestiva dal laghetto, dalle vicine cascate, da ponticelli in legno. Tra le curiosità, che poco hanno a che vedere con l’Hanami, anche una stele dedicata all’eroe cubano Jose Marti che non si sa come sia finita su quel prato.

Il periodo dell’Hanami ha una durata dettata dall’andamento delle stagioni e dalle temperature invernali: orientativamente coincide con l’inizio della Primavera, quindi nella terza decade di marzo, e si conclude con la sfioritura dei ciliegi nei primi giorni del mese di aprile. La tradizione nipponica prevede di consumare in compagnia, con amici, parenti o colleghi, il momento magico dell’Hanami che consiste in un vero pic-nic sul prato o su una delle panchine che costellano la Passeggiata del Giappone all’Eur. La notevole estensione dell’isola giapponese prolunga il piacevole rito dell’Hanami dalla fine di marzo, dal Sud dell’isola di Honshu, fino a metà maggio, nel settentrionale Hokkaido.

20 marzo, inizia la fioritura dei ciliegi giapponesi, detti Sakura

Nel Giappone moderno l’Hanami consiste in gite fuoriporta e, principalmente, in piccoli party/pic-nic dove vi è la maggior concentrazione di Ciliegi in fiore, seduti sui classici teli azzurri. I festeggiamenti continuano anche durante la notte, dove lo hanami cambia nome in yozakura.

Per i tuoi viaggi a Roma scegli una location elegante, confortevole, centralissima, dall’ottimo rapporto qualità/presso proprio davanti alla stazione Termini ed ai terminal bus gli aeroporti: ROMA CENTRALE FIDELIS

IL VALORE SIMBOLICO DEI CILIEGI DA FIORE

Il fiore del Ciliegio, la sua delicatezza, l’estrema brevità della sua vita, sono per i giapponesi il simbolo della fragilità, ma anche della rinascita, della bellezza dell’esistenza. Per questo in Giappone la fioritura dei Sakura è tradizionalmente considerata come segno premonitore della ricchezza della raccolta del riso, come auspicio di prosperità: è il motivo per il quale si usa offrire infusi di fiori di ciliegio ai matrimoni. Ma c’è anche un altro significato che affonda nella notte dei tempi: il Sakura rappresenta e simboleggia anche le principali qualità del samurai vale a dire la purezza, la lealtà, l’onestà, il coraggio. Come questo fiore, effimero e fragile, nel pieno del suo splendore muore lasciando il ramo, così il samurai, nel nome dei principi in cui crede, è pronto a lasciare la propria vita in battaglia. Si tratta dell’immagine di una morte ideale, pura, distaccata dalla caducità della vita e dai beni terreni.

Armatevi dunque di smartphone e macchina fotografica, organizzatevi con amici e familiari per un gustoso pic-mic e venite a vedere uno spettacolo della natura e della tradizione in grado di catapultarvi distanti dalle ansie quotidiane per un viaggio nel tempo e nel Giappone.

La festa dei ciliegi in fiore Hanami a Roma si celebra anche all’Orto Botanico (largo Regina di Svezia): ai piedi del Gianicolo è possibile godere dello splendido giardino giapponese interno al grande parco gestito dall’università La Sapienza. Con la collaborazione dell’Istituto di cultura del Giappone durante un fine settimana del mese di aprile diverso ogni anno si tengono visite guidate, corsi di ikebana e cerimonie tradizionali tipiche.

Raggiungere il Laghetto dell’Eur è comodo e agevole: basta salire sulla Metro B direzione Laurentina e ben due fermate, Eur Palasport ed Eur Fermi, servono la zona della Passeggiata giapponese che si trova sulla sponda opposta dello specchio d’acqua rispetto alle stazioni.

Add Comment

*

code